L’olio delle scatolette di tonno è da buttare | Cosa hanno scoperto sugli effetti sulla salute

Di solito chi mangia il tonno non sa che fare con l’olio delle scatolette di tonno, non sa se utilizzare o scolare e buttare via l’olio contenuto nelle lattine.

Olio-scatolette-tonno-LettoQuotidiano
Olio delle scatolette di tonno -LettoQuotidiano

Il tonno in scatola è considerato un alimento prezioso, in special modo per la terza e quarta età, per l’apporto di nutrienti importanti per la salute. Ma  dell’olio in cui è immerso cosa sappiamo?

Tonno in scatola

Quando si parla di tonno, si parla molto di tecniche di pesca distruttive e contaminanti dannose per la salute.
Si può trovare 100 grammi di tonno in scatola a prezzi convenienti, questo perché non sono la stessa specie di pesci.

In effetti per quanto riguarda il tonno in scatola, esiste anche un’ampia varietà di specie.

Il tonno in scatola è ricco di proteine che contengono un alto valore biologico utile per contrastare la sarcopenia, ovvero la perdita di massa muscolare, problema che si verifica più facilmente con il passare degli anni.

Il tonno pinna gialla o yellowfin è il tonno più usata dall’industria italiana per le sue qualità organolettiche.

Se messo a confronto con altri alimenti proteici come i prodotti caseari o le carni bianche, il tonno è quello che maggiormente è più ricco di lisina, un amminoacido essenziale per il nostro corpo.

Questo ne fa un elemento ottimale non solo per la dieta dello sportivo ma anche per un organismo in  crescita.

Cosa fare dell’olio delle scatolette di tonno

Molti consumatori una volta aperta la scatola del tonno, prima di consumarlo  eliminano l’olio in cui è immerso. Uno dei motivi è la convinzione che essendo un prodotto industriale, non sia di buona qualità.

Intanto cominciamo col dire che l’olio non va buttato nel lavandino, perché questo può arrecare un grave danno all’ambiente oltre a rischiare l’intasamento delle tubature.

Inoltre alcune ricerche affermano che questo sarebbe uno spreco, visto che quest’olio è di fatto un buon alimento che, tra l’altro, a contatto con il pesce si arricchisce di Omega 3 e vitamina D. 
L’olio di oliva della scatoletta di tonno conserva tutte le caratteristiche organolettiche, e prende le proprietà nutrizionali del tonno.
Un riuso dell’olio della scatola di tonno è ad esempio per preparare delle gustose bruschette, con l’aggiunta di qualche foglia di basilico.
Oppure se dobbiamo marinare del pesce per la preparazione di un secondo piatto. L’olio delle scatolette di tonno può fungere perfettamente per la preparazione di una focaccia “marinara” con tonno e cipolle.
L’olio delle scatolette di tonno non può essere considerato al pari dell’olio esausto di frittura, che segue un trattamento di smaltimento come un rifiuto.
Un aspetto fondamentale è prediligere il prodotto nel vasetto di vetro per poterne osservare la qualità e soprattutto la freschezza. In questo contesto un buon consiglio è di scegliere il pesce dell’Italia e quindi del Mediterraneo.
In conclusione, possiamo dire che la scelta, come sempre, è nostra.
Tonno in vasetti di vetro - Lettoquotidiano