Digitale terrestre: dal 20 ottobre RAI e Mediaset spengono i loro canali

Dal 20 ottobre via allo switch off della TV digitale terrestre: RAI e Mediaset “spengono” alcuni canali. Ecco quali sono e come evitare l’oscuramento.

digitale terrestre- Lettoquotidiano
switch off digitale terrestre -Lettoquotidiano

La data del 20 ottobre si sta avvicinando: si attende lo switch off della TV Digitale terrestre. Mediaset trasmetterà solamente in alta qualità i seguenti canali: TGCOM24, Virgin Radio TV, Boing Plus, Italia2, R101 TV e Radio 105 TV.

Per continuare a vedere questi canali sarà quindi necessario avere un televisore o decoder HD, per questo consigliamo di approfittare del Bonus TV Rottamazione.

Oltre a Canale 5 HD, Italia 1 HD e Rete 4 HD, Mediaset trasmetterà anche Canale 20 in alta definizione.

Ciò consentirà agli utenti di avere una visione ancora più coinvolgente dell’intera programmazione.

Anche la RAI “spegnerà” alcuni dei suoi canali e renderà obbligatoria la visione in HD di Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Sport+ HD, Rai Premium, Rai Yoyo, Rai Storia, Rai Gulp, e Rai Scuola.

I dispositivi televisivi che non ricevono i canali in alta definizione HD potranno continuare a ricevere Rai 1, Rai 2, Rai 3, Rai News 24.

Digitale terrestre, dal 20 ottobre RAI e Mediaset “spengono” i canali: come faccio a sapere se il mio televisore è HD?

Per sapere se il proprio dispositivo televisivo è compatibile con l’HD basta sintonizzarsi su un qualsiasi canale in alta definizione.

Si digiti sul telecomando:

  • 501 per Raiuno HD
  • 505 per Canale 5 HD
  • 507 per La7 HD

Se si riceve il segnale di uno di essi, allora il televisore è perfetto per continuare a trasmettere i canali in HD.

L’Alta Definizione è compatibile con i modelli venduti fin dal 2010: è necessario risintonizzarli dopo il 20 ottobre.

Bonus Rottamazione TV: approfittane prima del 20 ottobre

Per evitare di non riuscire più a vedere i canali in alta definizione ti consigliamo di sostituire il tuo vecchio televisore.

È disponibile dal mese di agosto un nuovo contributo statale rivolto a tutte le famiglie italiane, senza obbligo di presentazione dell’ISEE, per incentivare la rottamazione sostenibile dei vecchi apparecchi televisivi.

Il Bonus TV Rottamazione prevede uno sconto del 20% (fino a un massimo di 100 euro) rottamando il vecchio televisore.

Per beneficiare del Bonus TV Rottamazione non è richiesto alcun limite di reddito né è necessario presentare la propria dichiarazione ISEE.

I requisiti sono:

  • residenza in Italia,
  • regolare pagamento del canone RAI,
  • rottamazione di un televisore.

Per poter usufruire del bonus rottamazione tv è necessario rivolgersi, fino al 31 dicembre 2022, direttamente ad un esercente tra quelli che aderiscono all’iniziativa (consultare lista sul sito del MISE) oppure ad una isola ecologica autorizzata con il proprio televisore vecchio da rottamare, unitamente al modulo di autodichiarazione compilato.

digitale-terrestre-20-ottobre-Lettoquotidiano