Mario Balotelli e il dramma della malattia congenita: dall’operazione al successo nel calcio

Prima del successo Mario ha sofferto molto, il suo passato non è stato affatto facile. Ha trascorso il primo anno di vita in ospedale tra operazioni, cure e tanto dolore.

Quante volte gli adulti, guardando un bambino con difficoltà scolastiche o problemi di salute, si saranno chiesti “chissà come sarà da grande…”. Ma non tutti sanno che c’è un rapporto tra intelligenza corporea e malattie.

Mario Balotelli, la malattia

Quando Rose e Thomas Barbwuah lasciarono Ghana per arrivare a Palermo, diedero alla duce il loro primo figlio Mario, un bambino vispo che però si lamenta e non sta bene a causa di una malformazione all’intestino. 

Una situazione terribile, il piccolo doveva sottoporsi ad interventi, cure e dodici mesi di ricovero in ospedale. A quei tempi Rose e Thomas non avevano né soldi e né lavoro, per questo decisero di trasferirsi al Nord, a Bagnolo Mella in provincia di Brescia, in un alloggio condiviso con un’altra famiglia. 

La coppia si rivolse agli assistenti sociali per chiedere aiuto, ma l’unica soluzione fu affidare loro figlio a qualche famiglia della zona, i Balotelli.

Una storia davvero molto difficile, ma Mario non è l’unico ad avere un vissuto particolare, infatti Lionel Messi, vincitore di cinque palloni d’oro, da bambino era affetto da nanismo ipopituitarico, bassa statura e costituzione minuta dovuta a carenza di ormone della crescita, conosciuto come Gh, tanto che fino a 13 anni era alto 140 centimetri.

Mario Balotelli: il successo

Mario Balotelli a 15 anni gioca una partita di allenamento contro la prima squadra, l’allenatore Sandro Salvioni resta incantato e lo fa esordire in Padova-Lumezzane, serie C.

La prima esperienza da calciatore vero, ma anche l’impatto con l’ignoranza di alcuni tifosi razzisti. Dopo pochi anni, grazie al suo talento e al carattere particolare ha ottenuto tutto ciò che desiderava: successo, salute e amore. 

Leggi anche –> GF Vip 6, Raffaella Fico attacca Mario Balotelli: la replica di lui 

Secondo gli esperti esiste un rapporto tra l’intelligenza corporea, la creatività, le attitudini particolari, e il superamento di malattie importanti. 

I problemi di salute come allergie alimentari, celiachia, asma, prematurità alla nascita, se affrontati adeguatamente permettono al bambino di sviluppare una marcia in più.