Grave lutto nel mondo della musica, è morto Charlie Watts, il batterista dei Rolling Stones

Si è spento Charlie Watts, storico batterista dei Rolling Stones all’età di 80 anni, il mondo della musica è costretto a salutare un’altra stella che rimarrà per sempre nella storia.

Lo storico batterista aveva fatto sapere di avere bisogno di staccare per un po’ dal mondo della musica e di non poter partecipare alle prove del gruppo che sarebbe dovuto partire per il tour americano il prossimo autunno.

Aveva rivelato di non sentirsi in forma e poco fa è arrivato il triste annuncio che nessuno avrebbe mai voluto sentire.

I problemi di salute di Charlie Watts

Ieri, 24 agosto, si è spenta un’altra stella nel mondo della musica, si tratta di Charlie Watts, il batterista dei Rolling Stones.

Ad inizio agosto, la band non era al completo, infatti, era stata costretta a fare a meno del batterista, nel tour americano in programma per il prossimo autunno, dopo il rinvio dello scorso anno a causa del Covid. 

Charlie aveva annunciato: 

“Per una volta dovrò restare fermo almeno per un po’. Sto lavorando duro per rimettermi completamente in forma, ma oggi mi sono trovato costretto ad ascoltare i consigli dei medici ed esperti.”

Al suo posto avrebbe dovuto suonare Steve Jordan che ha lavorato per molto tempo con il co-fondatore dei Rolling Stones, Keith Richards.

Charlie si era sottoposto ad un trattamento medico, ma non c’è stato nulla da fare, si è spento in un ospedale di Londra. 

Il ricordo di Charlie Watts 

Il batterista si era unito ai Rolling Stones dal gennaio 1963: al fianco di Mick Jagger, Keith Richards e Brian Jones

Lui è stato un membro di quella band che aveva fondato e contribuito a far entrare nella storia della musica mondiale. 

I Rolling Stones hanno pubblicato il primo post in ricordo di Charlie, scrivendo: 

“Uno dei migliori che ci sia mai stato”

Tanti altri artisti si sono stretti intorno al dolore di questa perdita del tutto inattesa, tra cui Paul McCartney, che è stato uno dei primi. 

Anche in Italia in tanti hanno pubblicato un post in suo ricordo, tra cui Vasco Rossi, Ligabue, Jovanotti e Maneskin.  

La notizia del suo decesso ha sconvolto gran parte del panorama musicale internazionale.

Leggi anche –> Vasco Rossi provoca sui social: “Faremo test antidroga ai Rolling Stones”