Tutto sul bonus matrimonio 2021: come ottenerlo e a chi spetta

Il governo ha deciso di andare incontro sia agli sposi che ai professionisti del settore, scopriamo di più sul bonus matrimonio 2021: come richiederlo, a chi spetta e tante altre informazioni.

La pandemia da Covid-19, ha colpito tantissimi settori economici, nell’ultimo anno e mezzo, tra cui anche quello legato ai matrimoni.

Per questo il governo ha messo a disposizione il bonus matrimoni 2021, per aiutare le persone che vogliono fare il grande passo.

Bonus matrimonio 2021

Col ritorno alla normalità stanno tornando anche le nozze, e il governo col decreto Sostegni bis, è intervenuto con un incentivo in aiuto alle imprese e agli sposi.

Lo scopo è quello di venire incontro alle coppie che vogliono fare il grande passo, non solo quelle giovani, che non possono per via della pandemia.

Un modo, per far riprendere questo settore, che è stato uno dei più colpiti durante la pandemia. 

E’ prevista una detrazione pari al 25% sulle spese per la cerimonia, fino ad un massimo di 25 mila euro.

Bonus matrimonio 2021: tutti i dettagli

Al fondo perduto potranno accedere i titolari di partita Iva residenti o stabiliti nel territorio italiano e che svolgano attività d’impresa, arte o professione, oppure quelli che producono reddito agrario e operano nel settore della ristorazione collettiva o del wedding.

Per le aziende del wedding è previsto un contributo pari al 30% della differenza tra fatturato registrato nel 2020 e quello del 2019.

Invece, se le imprese sono nate nel 2019 o 2020, e non è possibile il confronto, è previsto un bonus di 5.000 euro per il 2021. 

Le imprese che vogliono richiederlo devono compilare un’autocertificazione che confermi il calo di fatturato e il loro codice ATECO di appartenenza.

Gli sposi invece, per gli anni 2021, 2022 e 2023, potranno detrarre alcune delle spese pari al 25% fino 25.000 euro. 

La detrazione è ripartita sarà in 5 quote annuali di eguale importo nella dichiarazione dei redditi. 

Le spese detraibili saranno: i servizi di catering e ristorazione; l’affitto dei locali; il servizio di wedding planner; gli addobbi floreali; gli abiti degli sposi; il servizio fotografico; il servizio di trucco e di acconciatura.

Leggi anche –> Bonus tende e schermature solari: cos’è e come si ottiene