Scomparsa Saman Abbas, la Procura chiede un mandato di cattura internazionale per i genitori

La 18enne, di cui si sono perse le tracce da quasi due mesi, sarebbe stata uccisa per aver rifiutato un matrimonio combinato.

Saman Abbas,

Quando Saman Abbas aveva trovato ospitalità presso i servizi sociali di Novellara, la madre le aveva inviato un sms per convincerla a tornare a casa, facendole credere che avrebbe potuto fare ciò che voleva.

L’sms trappola della madre di Saman

“TI PREGO FATTI SENTIRE, TORNA A CASA. STIAMO MORENDO. TORNA, FAREMO COME CI DIRAI TU”

era questo il testo di uno dei messaggi che lo scorso dicembre la madre di Saman Abbas, Nazia Shaheen, le aveva inviato per convincerla a tornare a casa.

La ragazza aveva chiesto aiuto ai servizi sociali di Novellara, perché i suoi genitori volevano forzarla ad un matrimonio combinato con un cugino del Pakistan.

Dallo scorso maggio di Saman Abbas non si hanno più notizie. Gli inquirenti sono convinti che la ragazza sia stata uccisa per essersi ribellata alla vita che i suoi genitori avevano scelto per lei.

Leggi anche –> Scomparsa di Saman Abbas, gli sms “trappola” della madre: “Torna a casa, faremo come vuoi tu”

Il fratello minore conferma le accuse: “Uccisa dalla mia famiglia”

Per la morte della 18enne sono indagati 5 familiari: i genitori di Saman, al momento latitanti, lo zio Danish Hasnain, l’esecutore materiale del delitto, e i due cugini Nomanulhaq, anche lui latitante, e Ikram Ijaz, arrestato due settimane fa.

Il fratello minore di Saman, che al momento si trova in una struttura protetta, questa mattina ha preso parte all’incidente probatorio.

Il 16enne ha confermato le accuse mosse nei confronti dei suoi familiari.

L’adolescente, che era già stato sentito e aveva detto che lo zio gli aveva confessato di aver ucciso la ragazza, ha anche raccontato di aver ricevuto delle minacce da Danish.

“Mi ha detto che se avessi rivelato tutto ai carabinieri, mi avrebbe ucciso”

ha riferito il ragazzo.

Chiesto mandato di cattura internazionale per i genitori di Saman

Come riferisce anche la redazione di Chi l’ha visto?, la Procura di Reggio Emilia ha inviato una rogatoria alle autorità giudiziarie pakistane per chiedere l’arresto dei genitori di Saman Abbas.

I genitori della ragazza potranno quindi essere arrestati ovunque si trovino. Una volta individuati o arrestati, il ministero potrà inoltrare la domanda di estradizione.

La mamma ed il papà di Saman sono indagati con l’accusa di omicidio premeditato, sequestro di persona e occultamento di cadavere.

Leggi anche –> Saman Abbas, cresce numero indagati in Europa: chi sono le due donne misteriose?

Intanto, si fa strada una nuova ipotesi: secondo il fidanzato di Saman, che questa sera sarà ospite di Federica Sciarelli a Chi l’ha visto?, la sua ragazza è stata sequestrata e nascosta da qualche parte, quindi potrebbe essere ancora viva.

Nonostante questa nuova pista, continuano senza sosta le ricerche del corpo, tanto che anche un gruppo di archeologi milanesi si è offerto di aiutare gli inquirenti nelle ricerche.