Richiami alimentari, ritirati numerosi lotti di cibi per gatti, rischio di pancitopenia felina

I vari lotti richiamati potrebbero centrare con i tantissimi casi di pancitopenia felina.

I lotti del cibo per gatti richiamati erano disponibili anche online, occorre controllare sempre la marca e i lotti dei prodotti acquistati.

Cos’è la pancitopenia felina

La pancitopenia felina è una malattia che può risultare fatale per il nostro piccolo animaletto.

Purtroppo di recente, in particolare da aprile, nel Regno Unito si sono verificati 130 casi. 

Si tratta di una patologia davvero molto rara e succede quando il numero di cellule del sangue (globuli rossi e bianchi e piastrine) diminuisce rapidamente e tutto ciò porta gravi conseguenze.

La pancitopenia felina si è diffusa a causa di vari cibi per gatti? 

In questi giorni, è arrivato l’allarme, pur non essendo ancora stata accertata la causa della diffusione di questa malattia, in molti sospettano che alcuni prodotti alimentari per gatti siano legati alla patologia felina. 

Tantissimi lotti sono stati prontamente richiamati dal produttore e dalla Food Standards Agency, britannica e scozzese, l’agenzia che si occupa di sicurezza alimentare, e dalla Defra.

Da quanto è emerso dalle parole di un portavoce del governo, al momento non è stato identificato alcun cibo per gatti non sicuro, per questo si tratta di richiamo precauzionale.

Ha aggiunto: 

“il produttore e i proprietari del marchio interessati, sulla base delle indagini finora effettuate, stanno adottando l’azione precauzionale di richiamare e ritirare i prodotti di cibo per gatti che sono stati collegati ai gatti colpiti dalla patologia.”

Ha concluso dicendo che non ci sono prove che il focolaio presenti alcun rischio per gli umani. 

La Fsa ha dato alcuni suggerimenti per i padroni dei felini, ovvero di non somministrare più gli alimenti interessati dal richiamo. 

Ache se l’animale è in salute o abbia dei sintomi, in ogni caso è opportuno consultare un veterinario. 

Leggi anche –> Richiami alimentari, ritirati biscotti con gocce di cioccolato: il comunicato ufficiale