Michael Schumacher, le fragili condizioni del rapporto con sua moglie dopo l’incidente

Schumacher

Michael Schumacher e sua moglie Corinne sono sposati ormai da quasi 26 anni, nello specifico il loro anniversario cadrà nel mese di agosto. Un rapporto però, che è stato profondamente cambiato dal terribile incidente avuto dal pilota sugli sci sette anni fa.

 

Ricordiamo, infatti, come siano passati 7 anni da quando Michael è stato dismesso dall’ospedale di Grenoble dopo aver riportato diverse lesioni. La vita di Corinne, quindi, è profondamente cambiata da quel giorno dovendosi occupare di suo marito il quale versava in un coma farmacologico.

Schumacher

Leggi anche —> Michael Schumacher: cosa sappiamo circa lo stato attuale di salute della leggenda della F1

Dal terribile incidente sugli sci di Schumacher sono passati sette anni

 

All’epoca dell’incidente suo figlio Mick, oggi pilota della Haas in Formula Uno, aveva solo 14 anni. Trasportato in aereo in ospedale, quindi, l’atleta fu sottoposto a due interventi chirurgici in sei mesi, volti a ridurre il gonfiore del suo cervello. Quasi un anno dopo, quindi, Michael è potuto tornare nella sua casa sul lago di Ginevra.

Leggi anche —> Michael Schumacher: il nuovo inizio del campione

La vita di Corinne però, già da prima dell’incidente era pesantemente condizionata da Schumacher. La donna, infatti, seguiva il ritmo di vita a dir poco frenetico del compagno, arrivando persino ad accompagnarlo in diverse gare.

 

Dall’incidente però tutto è peggiorato con Corinne che si trova a gestire non solo le finanze e la villa di Ginevra ma persino a supervisionare le cure del marito. La casa sul lago, inoltre, ha subito diversi interventi di ristrutturazione per riadattarla alle condizioni di Michael e facilitare il suo trasporto nell’ospedale di Losanna, dov’era in cura.