Laura Cremaschi in bikini mostra il suo lato migliore: “Non sei reale, sei un sogno” – Foto

Stavolta la Cremaschi ha veramente esagerato, il suo corpo statuario è un sogno: vediamo il suo ultimo scatto.

Il noto volto di Avanti un Altro non rinuncia a stupire i suoi follower con delle foto dove mostra la sua bellezza mozzafiato.

Laura Cremaschi è la “Queen” del web

Impossibile non amarla o conoscerla, almeno una volta avrai visitato il suo profilo Instagram per ammirare la sua bellezza disarmante. 

Grazie ad “Avanti un Altro” ha raggiunto un successo straordinario.

Infatti il suo profilo Instagram, dove molto spesso pubblica delle foto a dir poco sensazionali, ha ben 1 milione di follower che la seguono e sostengono ogni giorno. 

Bionda, occhi azzurri e corpo statuario è proprio lei, Laura Cremaschi. 

La sua bellezza ha conquistato il pubblico della trasmissione di Paolo Bonolis e il popolo del web. 

Tantissime persone non possono proprio fare a meno di seguirla anche sui social.

Proprio poche ore fa, Laura Cremaschi ha incantato l’intero web con una foto super provocante, vediamola. 

Laura Cremaschi, mostra il suo lato migliore

Le sue curve fanno sempre innamorare, come nell’ultimo scatto che ha postato poco fa. 

Stavolta ha proprio esagerato, Laura ha sfoggiato un micro bikini nero, che le sta davvero molto bene. 

Capelli lunghi biondi al vento, mentre il suo sguardo lo rivolge verso il mare. 

In ginocchio sulla barca, dove mostra i suoi due lati migliori. 

Lo scatto è diventato subito virale, raggiungendo migliaia di like e apprezzamenti. 

Ovviamente non sono mancati i commenti del tipo “Sei meravigliosa come sempre”, “In costume sei uno spettacolo della natura”, “Non sei reale, sei un sogno”. 

Anche questa volta la sua silhouette a dir poco perfetta ha conquistato il web, trasformando una semplice foto in un sogno ad occhi aperti. 

Leggi anche –> Karina Cascella vittima di body shaming, lei risponde così: “Da oggi solo foto in costume”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Laura Cremaschi (@cremaschina)