Alcol e molte lacrime: parla la star di Game of Thrones confessione shock sulle riprese

La serie di successo “Game of Thrones” è nota per innumerevoli scene d’amore in cui gli attori si mostrano spesso molto svestiti.

Ora viene alla luce che non è stato sempre del tutto accettato.

Game of Thrones o Trono di Spade

La serie “Game of Thrones” è probabilmente una delle serie di maggior successo e più note mai prodotte. Per otto stagioni, i fan hanno seguito gli episodi nella lotta per la supremazia di Westeros e la difesa contro i White Walkers.

In mezzo a tutto il tumulto della guerra e del potere, l’amore era anche uno dei temi predominanti della serie. In innumerevoli e a volte molto rivelatrici scene, il pubblico ha avuto modo di vedere molte scene di nudo, ancora e ancora – una circostanza che,  soprattutto le protagoniste femminili non sempre hanno gradito, come ora viene alla luce.

Leggi anche -> Laura Cremaschi, grazie al micro bikini si vede un tatuaggio molto nascosto: è illegale – Foto

Leggi anche -> Francesco Chiofalo e Federica Spano hanno litigato, lui è da solo in vacanza: “Ci siamo ammazzati”

Emilia Clarke sulle scene erotiche di Game of Thrones

Emilia Clarke, che ha interpretato il ruolo centrale della domatrice di draghi Daenerys Targaryen nella serie dal primo all’ultimo episodio, riferisce in un’intervista sull’enorme pressione che i produttori della serie avrebbero esercitato su di lei e su altre star femminili.
Già nel 2019, la 34enne ha rivelato nel podcast “Armchair Expert” quanto fosse difficile per lei fare le tante scene d’amore.

Ma i realizzatori le avevano chiarito che questa era una parte importante della serie e l’avevano messa sotto pressione con parole del tipo:

“Non vuoi deludere i tuoi fan”.

Dato che aveva poca esperienza nel mondo del cinema, all’inizio la situazione era risultata decisamente opprimente.
L’attrice, che all’inizio della serie aveva 25 anni, avrebbe addirittura fatto ricorso all’alcol per sopravvivere alle tante spiacevoli situazioni e come riferisce l’attrice, le lacrime hanno continuato a scorrere.

Fu solo dopo la terza stagione che Clarke si sentì finalmente abbastanza sicura da negoziare una clausola extra nel suo contratto con i produttori dello show. Così, a partire dalla quarta stagione, non è stata mostrata un’inquadratura completa della Clarke nuda, ma è stata usata una controfigura per le scene esplicite.

Anche le attrici Maisie Williams (Arya Stark) e Carice van Houtten (Melisandre) hanno denunciato le richieste di permissivismo dei registi alle attrici dopo la fine della serie.
Van Houtten ha dichiarato in un’intervista che le scene le hanno dato da pensare, soprattutto alla luce del nascente movimento Me Too.
Era quindi giunta alla conclusione che non voleva più apparire completamente svestita davanti a una telecamera.