Sarah Scazzi, annullate le condanne per Michele Misseri ed Ivano Russo: reati prescritti

Nel processo Avetrana Bis è arrivata la prescrizione del reato per gli imputati condannati in primo grado: ecco cosa è accaduto.

Sarah Scazzi, processo Avetrana Bis: prescrizione per Misseri e Russo

Nel caso della morte della piccola Sarah Scazzi arriva ora un nuovo colpo di scena che ha lasciato tutti senza parole: zio Michele” ed Ivano Russo non sconteranno le pene previste per i depistaggi. Ricostruiamo ciò che è accaduto.

Processo Avetrana Bis: il punto delle indagini e  le condanne

Il caso della morte della piccola Sarah Scazzi ha scioccato l’Italia e nonostante siano passati 11 anni ancora molti punti restano oscuri riguardo a quanto accadde il 26 agosto 2010.

Quel pomeriggio infatti la 15enne Sarah, usciva dalla sua casa ad Avetrana per recarsi da sua cugina Sabrina Misseri che abitava poco distante. Ma secondo il racconto di Sabrina, Sarah a casa Misseri non arrivò mai.

In realtà un lungo iter processuale ha stabilito che la tredicenne venne proprio uccisa in quella villetta di via Deledda dalla cugina Sabrina e dalla zia Cosima Serrano, e che le due furono aiutate dallo zio Michele a disfarsi del corpo della nipote gettandola in un pozzo.

Le indagini non furono facili e, nonostante Sabrina e Cosima si siano sempre dichiarate innocenti le condanne all’ergastolo per loro sono state pronunciate in via definitiva.

Non solo, un altro processo collaterale, denominato Avetrana Bis, ha stabilite che molti protagonisti della vicenda mentirono e depistarono le indagini. Tra questi c’erano proprio lo zio Michele Misseri ed Ivano Russo amico e “movente”, secondo gli inquirenti, dell’omicidio.

I due sono stati condannati a 4 e 5 anni ma ora arriva una notizia scioccante che porterà ulteriore dolore alla famiglia di Sarah.

Reato prescritto per Michele Misseri ed Ivano Russo: cosa è stato deciso

Di poche ore fa dunque è una notizia che riguarda proprio il processo per i depistaggi e per le false testimonianze. Le condanne di Misseri e Russo sono state annullate per prescrizione del reato, come riporta anche il giornalista Gianluigi Nuzzi nei suoi profili social ufficiali.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianluigi Nuzzi (@gianluigi.nuzzi)

Non solo zio Michele ed Ivano però beneficeranno della prescrizione del reato, ma ciò accadrà anche per gli altri imputati già condannati in primo grado.

La vicenda legata alla tragica morte di Sarah Scazzi purtroppo non pare ancora conclusa e la polemica che è scaturita da tale ultima notizia ha già fatto il giro del web.

LEGGI ANCHE  Omicidio Vannini, le ceneri di Marco tornano a casa