Svolta nel caso di Denise Pipitone, è stata riconosciuta la donna rom del video di Milano

Una ragazza si è spontaneamente presentata alle forze dell’ordine per dichiarare di aver riconosciuto la donna rom che avrebbe portato via Denise Pipitone.

Svolta nel caso Pipitone, secondo le dichiarazioni della ragazza, la donna rom si chiamerebbe Florina.

Le parole della ragazza che ha riconosciuto la donna rom del video di Milano

Dopo i numerosi appelli in televisione, una ragazza avrebbe riconosciuto la donna del filmato registrato a Milano da una guardia giurata, nell’ottobre 2004.

Nel video si vede la presenza di una signora che chiama la bambina “Danas”.

Secondo le dichiarazioni della ragazza, la donna si chiamerebbe Florina che anni fa viveva nei campi nomadi vicino a Parigi, il loro ultimo incontro risale a circa tre anni fa.

A dare questa clamorosa notizia è “Lombardia Nera” su Antenna 3.

Ha riconosciuto Florina dai video che recentemente sono stati mostrati nelle varie trasmissioni televisive.

Da quanto è emerso dalle parole della giovane, la signora rom ha una figlia adottiva che non è a conoscenza della sua famiglia biologica e dell’età.

Ma il dettaglio clamoroso è che la figlia di Florina sa anche un po’ l’italiano.

Questo sospetto nasce soprattutto da un particolare che la ragazza ha notato, ovvero che la bambina venisse super controllata dal nucleo familiare del campo rom.

Delle dichiarazioni sconcertanti che fanno riaccendere le speranza.

La giovane che ha effettuato il riconoscimento ha vissuto a lungo a Cesate, nel Milanese, mentre oggi vive in Campania.

La guardia giurata di Milano: “Ho riconosciuto la donna”

Recentemente, Felice Grieco, la guardia giurata che registrato il video, ha dichiarato di aver riconosciuto la donna rom.

Nella puntata del programma “Quarto Grado” ha raccontato di essere andato dai carabinieri a formalizzare la denuncia perché è sicuro di quello ha visto.

Felice ha anche spiegato che ha ricevuto qualche giorno fa una segnalazione, di una signora che vuole rimanere anonima. 

Si tratta di un link di un articolo dove c’erano delle foto: 

“Tra queste persone ho riconosciuto la donna di Milano, quella che accompagnava la piccola Danàs a Milano. È inconfondibile, fa parte del mio lavoro ricordare le facce”.

La guardia giurata è sicura di ciò che dice, per questo a breve ci potrebbero essere degli sviluppi molto importanti, i sospetti sono tanti, ma si tratta comunque di una segnalazione ancora da verificare.

Leggi anche –> Denise Pipitone, le rivelazioni shock: “E’ viva, ma non sa del suo passato”