Lecco, picchia la compagna con un tubo di ferro sotto gli occhi della figlia: in gravi condizioni

L’allarme è stato lanciato da alcuni vicini di casa, che hanno sentito la donna chiedere aiuto ed hanno allertato i soccorsi.

aggressione Lecco

L’aggressore è stato fermato e condotto in caserma per essere ascoltato. Il violento pestaggio sarebbe arrivato al culmine di una violenta lite.

Donna aggredita con un tubo di ferro

Un’aggressione violentissima quella subita da una 42enne di Mandello del Lario, provincia di Lecco, nella tarda serata di giovedì.

Un uomo di 47 anni, compagno della vittima, avrebbe aggredito la donna con una spranga di ferro. Il tutto sotto gli occhi della figlia piccola.

La 42enne è riuscita a fuggire via e a chiedere aiuto. I vicini di casa, alla vista della donna sanguinante e impaurita, hanno immediatamente allertato i soccorsi.

Leggi anche –> Treviso: uccide la nuora dopo una violenta lite, poi si spara un colpo di fucile alla testa

Le condizioni della vittima

Come riferisce anche l’Ansa, la donna è stata trasferita d’urgenza in ospedale. Le sue condizioni sono molto gravi.

Non è chiaro cosa abbia scatenato la violenta lite e il conseguente pestaggio da parte del 47enne, che è stato fermato e condotto in caserma per essere interrogato.

La coppia ha altri due bambini. L’uomo, originario del Napoletano, era tornato per un po’ di tempo nella sua terra natia, salvo poi rientrare a Lecco dalla donna e dai figli.