Andrea litiga con i genitori ed inizia a scavare con il piccone: crea un bunker sottoterra

Andrea Canto ha preso un piccone in giardino e ha iniziato a scavare dopo aver litigato con i suoi genitori.

Sei anni dopo, il buco è diventato la sua ‘tana con una camera da letto, wifi e sistema audio’.

Litiga in famiglia e inizia a scavare

Il giovane ha incominciato a scavare una buca nel suo giardino pieno di rabbia, quando aveva appena 14 anni, ma passati sei anni la ‘buca’ è diventa un vero e proprio rifugio sotto la superficie del giardino di casa dei genitori.

Spesso si sente dire che si dovrebbe contare fino a 10 dopo una discussione per recuperare calma e lucidità. Ma un adolescente in Spagna ha trovato una soluzione migliore: ha preso un piccone dal giardino e ha iniziato a scavare.

Sei anni dopo, quello che era iniziato come un semplice buco nel terreno è ora una grotta completamente scavata.

Leggi anche -> Attimi di panico per una ragazza: ladri cercano di entrare nella sua camera

Leggi anche -> Samantha muore per aver masticato troppo chewing gum

Il motivo dello scontro: l’abbigliamento

Gli scontri generazionali in età adolescenziale non sono un fatto nuovo, i motivi possono essere i più svariati: dal non andare bene a scuola, alle compagnie, alla musica ad alto volume, all’abbigliamento.

Le mode cambiano e non sempre quelle dei giovani vanno incontro ai gusti dei genitori. In questo caso lo scontro è derivato per una tuta da ginnastica.

Quando Andres Canto aveva 14 anni, ebbe una piccola discussione con i suoi genitori quando gli dissero che non poteva andare nel villaggio locale indossando una tuta da ginnastica.

Per rappresaglia, rimase a casa e afferrò il piccone del nonno, usandolo per sfogare la sua frustrazione attaccando con rabbia il terreno in giardino.

Ma l’atto di ribellione di Andres è bizzarramente diventata un’ossessione, e sei anni dopo che il ventenne aveva iniziato a scavare, il suo sforzo è diventato la sua caverna sotterranea, con tanto di gradini che portano in profondità.

Andres, che ora è un attore, adesso ammette di non avere idea di cosa abbia inizialmente scatenato l’idea di usare la sua frustrazione per scavare un buco nella sua casa di famiglia nella città di La Romana, in Spagna, ma ha iniziato a usarlo come un modo per rilassarsi la sera dopo la scuola, lavorando al suo scavo a mano, diversi giorni alla settimana.

In effetti il progetto del giovane ha fatto un salto di qualità quando il suo amico Andreu ha portato un trapano pneumatico, e la coppia ha trascorso fino a 14 ore alla settimana a scavare nel giardino dei suoi genitori.

Nel parlare del suo impegno Andres ha detto:

“A volte mi imbattevo in una grossa pietra e poteva essere frustrante dopo ore di scavo che non avevo fatto quasi nulla”.

Il terreno è stato originariamente rimosso a mano usando dei secchi, ma quando Andres è andato sempre più in profondità, ha iniziato a studiare le tecniche di scavo e successivamente ha sviluppato un sistema di carrucole per portare le macerie in superficie.

In progetto l’espansione della grotta

Andres ha in programma di espandersi ulteriormente, con la grotta che attualmente vanta due stanze, un sistema di riscaldamento, Wi-Fi fornito dal suo telefono che trasmette dall’ingresso della grotta e un impianto musicale.

La grotta sotterranea fornisce anche un luogo fresco per rilassarsi in estate, e Andres  ha spiegato che rimane ad una temperatura costante di 20 o 21 gradi nei mesi più caldi dell’anno.

Tuttavia, aggiunge che occasionalmente si allaga durante le forti piogge e spesso attrae insetti, ragni e lumache.

Il risvolto dell’intera faccenda con i suoi genitori è stato che sono stati d’accordo con la costruzione – ma che le autorità hanno fatto una visita per assicurarsi che fosse legale, non trovando problemi in quanto non poteva essere definito come un seminterrato, estensione o struttura di stoccaggio.

Risolto il problema della ricerca di una propria abitazione!

Leggi anche -> Bambino di 7 anni muore fulminato in un bar inglese