Ragazza scomparsa, tra i sospettati due cugini di Saman

Ad incastrare i cugini di Saman sono state le registrazioni, le quali li hanno inquadrati con delle pale in mano.

scomparsa Saman Abbas
Proseguono le ricerche della ragazza pakistana scomparsa quasi un mese fa

E’ ormai un mese che non si hanno più notizie di Saman Abbas, la diciottenne di origine pakistana residente nella Bassa Reggiana. I sospettati per la sua scomparsa, inoltre, nelle ultime ore sono saliti a 5, fra cui anche due cugini della stessa Saman.

Saman Abbas è scomparsa da oltre un mese senza lasciare traccia

I carabinieri, infatti, hanno aperto un fascicolo per omicidio sulla diciottenne. Tornando a parlare dei due cugini, essi sembrano aver avuto un ruolo chiave nella sparizione della ragazza. Stando a quanto emerso, infatti, le telecamere di sicurezza dell’azienda agricola di Novellara, dove lavoravano i familiari di Saman, hanno ripreso i due in volto.

Gli altri parenti della ragazza sono ritornati in Pakistan ad inizio mese

Andando nel dettaglio, le riprese sarebbero dello scorso 29 aprile, giorno in cui sono stati visti uscire da un capannone con attrezzi da lavoro, fra cui una pala, utilizzati verosimilmente per preparare una fossa.

Gli altri parenti della ragazza scomparsa, ossia madre, padre e zio, inoltre, sono tornati in Pakistan risultando irreperibili dal 1° maggio. Per questo motivo su di loro è stata emessa una rogatoria internazionale.

Questa mattina, infine, sono proseguite le ricerche della ragazza, le quali si sono concentrate soprattutto alle spalle del capannone dove sono stati visti i cugini di Saman. Verranno, quindi, ispezionati anche diversi canali, serre e pozzi dove potrebbe essere stata nascosta la diciottenne.

Ricordiamo, inoltre, come la causa della scomparsa possa essere il rifiuto al matrimonio combinato. La speranza, ovviamente, è quella di ritrovare Saman il prima possibile.

Leggi anche —> Saman Abbas, in un video 3 persone con pale e sacchi dell’immondizia: si cerca il corpo della ragazza