Eros Ramazzotti, l’amarezza del cantante e la solidarietà della figlia Aurora: “Sono molto dispiaciuto”

Il noto cantante ha pubblicato un lungo post, in cui ha spiegato la sua posizione in merito ad una vicenda alquanto spiacevole.

Eros ramazzotti ultimo post

Su quanto accaduto si è mossa anche la figlia, Aurora Ramazzotti, che in una recente storia di Instagram ha sottolineato quanto sia ancora lunga la strada da fare.

La vicenda di Aurora Leone

Una grave denuncia via social quella lanciata da Aurora Leone e Ciro Priello, i due componenti dei The Jackal.

Stando al racconto dei due ragazzi, durante la cena che precedeva il match della Partita del Cuore, in onda questa sera su Canale 5, la giovane comica casertana sarebbe stata invitata ad alzarsi e a lasciare il tavolo della Nazionale Cantanti in quanto donna.

Quando Aurora Leone ha chiesto chiarimenti in merito, le è stata ribadita l’impossibilità per lei di restare lì. Insieme al suo collega, la giovane attrice ha quindi deciso di abbandonare la cena e lasciare l’albergo.

L’accaduto ha ovviamente alzato un polverone sulla serata di beneficenza.

Dalla sua parte si sono schierate tantissime persone, vip e non, che hanno sottolineato l’evidente attacco misogino e maschilista in un contesto in cui dovrebbe invece manifestarsi piena solidarietà, alle donne e non solo.

Le parole di Eros Ramazzotti

Tra i primi a schierarsi dalla parte di Aurora Leone, il cantante romano, Eros Ramazzotti, che in un lungo post ha annunciato la sua assenza alla partita di questa sera.

“Sono molto dispiaciuto per quello che è accaduto ieri sera tra Aurora di The Jackal e alcuni dirigenti della nazionale cantanti.
Sono da sempre contro ad ogni forma di violenza e mi dissocio completamente da ogni atteggiamento discriminatorio. Con questa dirigenza, non me la sento di scendere in campo”

ha scritto il cantante, che ha immediatamente ricevuto l’appoggio di molti.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eros Ramazzotti (@ramazzotti_eros)

Con lui, anche la figlia Aurora, che in una sua storia su Instagram ha pubblicato un amaro sfogo sulla vicenda:

“Che non si dica che il nostro è un Paese inclusivo”.