Lago Maggiore, Tragico incidente si stacca cabina funivia: 12 morti e 2 bimbi feriti

Lago Maggiore, nella cabina che collega Stresa con il Mottarone, precipitata oggi in tarda mattinata: ci sono 12 morti e 2 feriti.

Squadre dei vigili del fuoco e del soccorso alpino sono giunti sul posto per prestare soccorso.

Tragedia al Lago Maggiore sul Mottarone

La tragedia è avvenuta oggi nella tarda mattinata sul Mottarone, si tratta di una montagna granitica, situata in Piemonte, nel gruppo del Mergozzolo, nelle Alpi Pennine che domina il lago Maggiore alta 1.492 mt.

Come riporta anche l’Ansa, stando alle prime ricostruzione alla base dell’avvenuta tragedia il possibile cedimento di una fune, verificatosi poco prima della stazione di arrivo, per cui nella parte più alta del tragitto.

Sono salite a tredici le vittime della tragedia. Infatti si è appreso che è stato estratto dalle lamiere un altro corpo senza vita. Il precedente bilancio confermato dai soccorritori parlava di 9 morti, tutti sul colpo.
Questo è quanto riferiscono i soccorritori. Inoltre sono presenti due feriti, si tratta di due bambini che sono stati ricoverati in codice rosso all’ospedale Regina Margherita di Torino.

Ora sul luogo del tragico incidente sono presenti diverse squadre di Vigili del fuoco e del Soccorso Alpino e Speleologico . Circa i due bambini di 9 e 5 anni, questi sono giunti al pronto soccorso in codice rosso, e sono stati trasportati a bordo di due eliambulanze, all’ospedale Regina Margherita di Torino.

Leggi anche ->  Palinuro, precipita da un dirupo e finisce in mare.

La cabina della funivia avrebbe fatto una caduta di circa 80 metri

Il tragico incidente dovrebbe la sua causa al cedimento di una fune, mentre la cabina era situata nella parte più alta del tragitto. Nel 2016 la funivia, le cui corse durano una ventina di minuti,  era stata sottoposta a degli interventi di una certa rilevanza circa la manutenzione.

Era stata aperta come gli altri impianti in Italia, che erano rimasi chiusi dopo oltre un anno a causa all’emergenza Covid.

La cabina essendo crollata in un tratto boscoso e impervio, rende difficoltose le operazioni di soccorso.