Cashback, un errore rischia di far perdere tutti i soldi agli utenti

Impazza, inoltre, la febbre attorno al super premio del cashback ossia un rimborso di 1.500 euro.

cashback
Molta gente ha preferito abbandonare la piattaforma per il troppo stress

Lo scorso dicembre, periodo in cui è stato lanciato il cashback, molte persone hanno perso i loro soldi a causa di un errore. All’epoca, infatti, non bastava raggiungere la cifra economica necessaria ma si doveva persino eseguire un numero predeterminato di operazioni.

Molte persone ignoravano che per ricevere il cashback serviva fare 10 acquisti

Ignorando di dover arrivare necessariamente a 10 operazioni, quindi, molte persone si ritrovarono a perdere la propria quota, a volte anche se avevano effettuato 8/9 acquisti. Sfortunatamente però, un errore simile, potrebbe ripetersi.

Per ricevere il rimborso di 150 euro ad agosto, infatti, non solo bisognerà raggiungere una certa cifra ma arrivare anche a quota 50 acquisti.

Inoltre, bisogna sapere che è possibile ottenere 150€ anche da più carte all’interno di una stessa famiglia, purché l’intestatario non sia lo stesso. Nonostante ciò il cashback, dal suo lancio, è stato un vero successo.

Leggi anche —> Cashback: dietrofront del Ministero per i 1500 euro 

Fra circa 40 giorni scadrà il concorso che assegnerà 1.500 euro

Basti pensare che molti sono davvero ossessionati dal super premio di 1.500 euro che verrà dato a chi supererà un certo numero di pagamenti con bancomat e carte di credito al prossimo 30 giugno.

L’obiettivo di molti è scalare rapidamente la classifica per rientrare tra le prime 100mila persone che avranno effettuato fra 49 giorni, giorno del termine del concorso, più pagamenti con carta di credito o bancomat.

Col passare del tempo, infatti, il cashback è diventato un vero e proprio terreno di sfida che, a causa dello stress dato, ha portato molti utenti ad abbandonare la piattaforma.

Insomma la semplice idea per facilitare i pagamenti tracciati dell’ex premier si è evoluta non poco. Infine, segnaliamo come siano stati più di 8 milioni i cittadini che hanno aderito al programma, segnando il successo del progetto.