Piacenza, muore schiacciato da un cancello operaio di 51 anni, era in cantiere a lavoro

La morte è stata immediata l’uomo è stato colpito alla testa, il tragico incidente è avvenuto alle 8.30 del mattino.

Ancora una vittima sul posto di lavoro a Piacenza, l’operaio è morto questa mattina vicino a Croara, località della Valtrebbia. Secondo le prime informazioni l’uomo deceduto era di nazionalità ucraina e viveva a Piacenza, il 51 enne sarebbe morto mentre stava montando un cancello di acciaio in un cantiere edile.

Ancora un morto sul posto di lavoro

L’uomo era alle prese con il montaggio di un pesante cancello automatico di acciaio, che sganciandosi dalle guide è finito sull’operaio colpendolo in modo fatale sulla testa. Il cantiere era presso un abitazione privata, una villetta a Croara di Gazzola, all’interno di un quartiere residenziale in località Pizzilgherra.

Sul posto sono arrivati gli uomini dell’Arma dei Carabinieri di Agazzano e una pattuglia della polizia locale Unione Bassa Val Trebbia Valluretta, che stanno effettuando tutti i rilievi necessari al fine di comprendere l’esatta dinamica dell’incidente che stamattina è costata la vita all’uomo.

Per quanto sul luogo sono giunti i soccorsi del 118 con l’ambulanza della Pubblica S. Agata e anche l’elisoccorso chiamato da Parma e nonostante l’intervento dei paramedici, per l’operaio ucraino non c’è stato nulla da fare.

Due morti sul lavoro a distanza di un giorno

Anche ieri si è verificato un incidente sul lavoro in cui ha perso la vita un uomo di di Orio al Serio.  In questo caso siamo a Spirano, nella Bassa bergamasca e a perdere ala vita è stato  Sergio Colpani, un mulettista di 53 anni il quale è morto dopo essere stato travolto da un camion che viaggiava in retromarcia nel piazzale della ditta in cui lavorava, la ‘De Berg’, una ditta che produce polistirene espanso.

Come riportato anche da Fanpage, anche per l’uomo i soccorsi sono stati vani. Subito dopo l’incidente sono intervenuti anche i vigili del fuoco e l’elicottero del 118. Ora la Procura di Bergamo dovrà indagare con molta probabilità il conducente del veicolo per omicidio colposo. Colpani è il terzo bergamasco deceduto sul lavoro dall’ inizio del mese.

Leggi anche – Incidente sul lavoro a Varese