Infezione delle vie urinarie: quali cibi e bevande si devono evitare

Bisogno molto frequente di urinare, bruciore o dolore durante la minzione: l’infezione delle vie urinarie, o cistite, è molto comune in estate.

La disidratazione, favorita dal calore, induce una minore produzione di urina con il risultato, che i batteri dall’ano possono ristagnare nella vescica e causare un’infezione.

Per evitare la cistite estiva occorre bere abbastanza acqua e adottare una dieta anti-costipazione, assumendo porzioni di frutta e verdura al giorno. Questo perché la stitichezza favorisce la cistite e il ristagno delle feci che causa la moltiplicazione microbica.

Quando si è in presenza di una infezione delle vie urinarie è meglio evitare quei cibi che aumentano l’infiammazione della parete vescicale e che acidificano ulteriormente l’urina.
La cistite è spesso di origine batterica. Quando si ripete, dobbiamo adattare la nostra dieta per limitare le recidive.

Quali sono questi alimenti?

Le spezie e i piatti piccanti sono in grado di irritare la vescica quindi cercheremo di evitarli, anche lo zucchero promuove le infezioni del tratto urinario, nutrendo i batteri responsabili di esse. Quindi anche in questo caso dovremmo cercare di limitare il più possibile l’assunzione degli zuccheri raffinati.

Quali bevande sono da evitare

Se la parola chiave è bere, bere e bere di più in caso di cistite, le bevande con un alto contenuto di zucchero come le bibite dovrebbero essere evitate perché lo zucchero non aiuta la situazione.

Ancora di più, l’alcol perché irrita la vescica! In questo caso è l’acqua da preferire, meglio l’acqua ricca di bicarbonati o anche con l’aggiunta di puro succo di limone per alcalinizzare il pH delle urine. Il limone avrà una notevole virtù antibatterica anche se la quantità utilizzata è poca.

Quali cibi dovremmo preferire in caso di infezione delle vie urinarie

Il cibo di punta riconosciuto per i suoi effetti sulle infezioni delle vie urinarie è il mirtillo rosso, possiamo trovarlo in commercio sotto forma di compresso o succo.

Alcuni studi indicano che i prodotti a base di mirtillo rosso riducono l’adesione di alcuni batteri responsabili delle infezioni del tratto urinario sulle pareti del tratto urinario.

Si tratta di un effetto legato alla presenza di sostanze antiossidanti chiamate proantocianidine nei prodotti a base di mirtillo rosso.