Francesca Brambilla svela il suo dramma ed avvisa: “E’ in fin di vita, attenti”

Francesca Brambilla è stata colpita da un terribile episodio che ha raccontato su Instagram: ecco le sue parole.

La Bona Sorte di Avanti un Altro ha rivelato di stare veramente male, scopriamo cosa è successo.

Francesca Brambilla: il dramma che sta affrontando

Purtroppo non è un bel periodo per la Bona Sorte di Avanti un Altro, pochi giorni fa ha spiegato, nelle sue stories Instagram, cosa le sta succedendo.

La nota showgirl ha raccontato che il suo cane soffre di una grave tosse polmonare, con il tempo la malattia è peggiorata notevolmente.

Camillo è ricoverato in clinica da più di 3 giorni e la nota showgirl ci sta veramente male per questa situazione.

Purtroppo Francesca ha rivelato che non sa se ce la farà a sopravvivere le condizioni del cucciolo sono davvero in pericolo.

La Brambilla ha un legame importante con l’animale infatti, poche ore fa nelle sue stories Instagram ha detto:

“Sono innamorata di lui, follemente. E’ così. E’ la mia ombra. L’ho da quando ho 16 anni. Ha vissuto con me ogni mia sofferenza di episodi passati, penso i più difficili della mia vita.”

Loro due vivevano in simbiosi, Francesca parla proprio di un rapporto morboso e pieno d’amore.

La showgirl ha rivelato di non avere un legame così forte nemmeno con un essere umano, infatti aggiunge:

“Non riesco seriamente ad immaginare la mia vita senza di lui.”

Un racconto davvero straziante e molto doloroso, che ha commosso l’intero web.

Francesca Brambilla, il duro sfogo contro la clinica

La Bona Sorte ha deciso di scrivere un duro sfogo per colpa della clinica.

Francesca ha spiegato che aveva chiesto alla struttura bergamasca di non sedare Camillo perché non potrebbe mai più svegliarsi, ma non è finita qui:

“Ho dovuto chiamare io per sapere come stava il cane e mi hanno pure trattata male passando per quella insistente dopo che mi avevano detto, entra qui ma non assicuriamo la sua sopravvivenza.”

Aggiunge:

“Il giorno dopo me lo lasciano mezz’ora in giardino, senza mai lasciarmi entrare per vedere dove stava, come lo trattavano e cosa gli facevano. Zero il mistero, quel giorno pensavo davvero morisse, non si reggeva in piedi e non mi aveva nemmeno riconosciuta. Era totalmente sedato.”

Inoltre la clinica ha insistito più volte per farlo sopprimere e attualmente Francesca non è a conoscenza delle cure che ha fatto l’animale, dato che la struttura non ha comunicato nessuna notizia.

Per questo Francesca è andata a riprenderlo e in quel momento i veterinari hanno nuovamente insistito per la puntura letale. 

La ragazza ha rivelato:

“Ti fanno spendere 3 stipendi in cliniche private per cani,  te lo sedano, te lo fanno andare a riprendere dopo 3 giorni e ti dicono ‘E’ in fin di vita ma sinceramente non sappiamo e non abbiamo capito cosa ha il cane’.”

Un racconto davvero drammatico, che ha fatto arrabbiare gli utenti per il trattamento che Francesca Brambilla e Camillo hanno ricevuto.

Ci auguriamo che il cucciolo si riprenda al più presto e che possa stare ancora per molto tempo tra le braccia della sua dolce mamma.