Belluno, accende il fornello della cucina ed esplode casa: gravi un’anziana e la badante

Ferita anche una terza persona, che ha riportato ustioni meno gravi ed è ricoverata all’ospedale Civico di Feltre.

foto dalla pagina twitter dei vigili del fuoco

Il fabbricato in cui si è verificata la violenta deflagrazione è andato completamente distrutto.

Esplosione nel bellunese

Una violenta deflagrazione si è verificata questo pomeriggio a Sorriva di Sopramonte, in provincia di Belluno.

Tre persone sono rimaste ferite, tra loro due sono ricoverate in gravissime condizioni.

Si tratta di una badante rumena di 54 anni, trasferita al centro grandi ustioni di Padova.

L’altra donna ferita è l’anziana di cui si occupa la badante, che si trova ora ricoverata all’ospedale Civico di Feltre.

Rimasta ferita anche una terza persona, che però ha riportato ustioni meno gravi.

Il fabbricato in cui è avvenuta la violenta deflagrazione è del tutto inagibile.

La ricostruzione dell’incidente

Stando a quanto riferisce anche Fanpage, la badante dell’anziana, come era solita fare ogni mattina, ha acceso il fornello del gas per fare il caffè.

La fiamma ha provocato la violenta esplosione. I vicini, allarmati dal boato, sono prima accorsi sul posto, poi hanno allertato i soccorsi.

Sul luogo della deflagrazione sono quindi intervenuti i vigili del fuoco ed il personale sanitario del Suem, insieme ai carabinieri di Lamon.

Leggi anche –> L’ultimo saluto a Chiara Ziami, morta in un incidente: era andata a scegliere l’abito da sposa

La deflagrazione è avvenuta in un prefabbricato in via Sorriva, al civico 158.