Lutto nel mondo della musica: è morto Raoul Casadei, il re del liscio

Il noto cantante, che aveva 83 anni, era ricoverato dal 2 marzo scorso all’ospedale Bufalini di Cesena.

morto Raoul Casadei

Le sue condizioni si sono aggravate nelle ultime ore, fino a questa mattina, quando è giunta la drammatica notizia della sua morte.

Morto Raoul Casadei

E’ morto dopo dieci giorni di ricovero, all’ospedale di Cesena, Raoul Casadei, il noto musicista e cantante, noto come il ‘re del liscio’.

Casadei, che aveva contratto il covid, si è spento all’età di 83 anni.

Dal 2 marzo scorso era ricoverato all’ospedale Bufalini di Cesena, lo stesso dove è ricoverato il suo collega Gianni Morandi per un incidente domestico.

Leggi anche –> Gianni Morandi, grave incidente in campagna: trasportato in elicottero in ospedale

Casadei si era contagiato insieme ad alcuni parenti, che si trovano in quarantena fiduciaria a Villamarina, nella tenuta di famiglia.

Le sue condizioni si sono progressivamente aggravate e questa mattina è deceduto.

Raoul viveva con la moglie Pina ed i figli a Villamarina di Cesenatico.

Il giorno del suo ricovero, la figlia Carolina aveva parlato delle condizioni del padre:

“Anche in considerazione dei suoi 83 anni compiuti il 15 agosto, i medici che sono venuti a casa a fargli l’ecografia ai polmoni e hanno visto che aveva un po’ di polmonite, ci hanno consigliato di ricoverarlo”.

La carriera nel mondo della musica

Raoul Casadei si era avvicinato alla musica verso i 16 anni, quando lo zio Secondo, direttore di un’orchestra di liscio romagnolo, gli aveva fatto dono di una chitarra.

Alla fine degli anni ’50 tenne i suoi primi spettacoli dell’Orchestra Casadei, tanto che lo zio che lo aveva avviato alla musica decise di rinominare la sua formazione “Orchestra Secondo e Raoul Casadei”.

Quando lo zio era morto, nel ’71, era stato proprio Raoul Casadei a prendere in mano le redini dell’orchestra.

Tre anni dopo, l’orchestra Casadei sale sul palco dell’Ariston. Autore di canzoni quali Ciao MareMazurka di PeriferiaRomagna e Sangiovese, Casadei è riuscito a portare il liscio in tutto il mondo.

Il cordoglio di colleghi e politici

“Gli artisti come lui non moriranno mai, rimarrà sempre vivo nella sua musica e nelle sue canzoni che viaggiano nell’aria e continuano a esistere”

ha detto il figlio Mirko, l’unico ad aver seguito le orme paterne nel mondo della musica.

“Era una persona solida con al centro la famiglia, l’amore per la sua terra, la passione per il lavoro, la generosità che non risparmiava per la sua Romagna e per la nostra regione, donando e offrendo il suo talento”

ha scritto il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi.

Cordoglio anche dall’ex leader democratico, Matteo Renzi.

Anche Lucia Borgonzoni, sottosegretario alla cultura, ha omaggiato il cantante romagnolo:

Leggi anche –> “Fabrizio Corona deve tornare in carcere” e lui si taglia i polsi: le immagini choc