Taranto, 16enne fa retromarcia e investe il padre: l’uomo muore sul colpo

Il drammatico incidente è avvenuto nella serata di venerdì nel vialetto adiacente alla villetta di famiglia, a Marina di Pulsano.

16enne investe padre

Per il 48enne non c’è stato nulla da fare, nonostante gli immediati soccorsi.

Investe e uccide il padre mentre fa retromarcia

Si è messo al volante dell’auto paterna per fare delle prove di guida, quando ha innestato per errore la retromarcia e ha travolto il padre, Mimmo Protopapa.

L’uomo, operaio dell’Ilva di 48 anni, stava effettuando dei lavori nel vialetto accanto alla villetta di famiglia, a Marina di Pulsano, quando è avvenuto il drammatico incidente.

Allertati i soccorsi, il 48enne è morto sul colpo. I sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Leggi anche –> Roma, pattuglia della polizia travolge un’auto durante un inseguimento: muore una ragazza di 14 anni

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Protopapa è stato prima investito, poi schiacciato contro un muro.

Sulla vicenda sono state avviate le indagini dei carabinieri, che dovranno accertare quanto accaduto, anche se non sembrerebbero esserci dubbi sulla non volontarietà del gesto da parte dell’adolescente.

Leggi anche –> Tragedia a Bari, padre fa retromarcia ed investe il figlio di 18 mesi

Il ragazzo è stato soccorso sotto choc dopo quanto è avvenuto.