Andrea Bocelli, morto il cane Pallina durante una gita: la Procura apre un’indagine

Dopo il devastante lutto per la morte della cagnolina di Andrea Bocelli, la Procura ha aperto un’indagine. Ecco perchè.

Andrea Bocelli è tra gli artisti italiani più amati a livello internazionale.

Nelle ultime ore è tornato al centro dell’attenzione a seguito di alcuni risvolti inerenti al decesso della sua levrierina, Pallina, le cui circostanze di morte hanno richiesto l’apertura di un’indagine da parte della Procura.

andrea bocelli morto il cane

Lo scorso 20 Agosto 2020, l’amato artista toscano aveva postato sui social una richiesta di aiuto ai suoi fan Sardi o a chiunque stesse trascorrendo li le vacanze.

Il motivo? La sua dolcissima Pallina, un piccolo levriero, sarebbe inizialmente stato dichiarata dispersa ‘nel tratto di mare che va da Liscia Ruja in comune di Arzachena fino a Baia Caddinas in comune di Golfo Aranci’.

Poi la tragica notizia della sua morte. Ma come sarebbero andate esattamente i fatti?

A sporgere denuncia per quanto accaduto, Lorenzo Croce, Presidente di Aidaa, l’Associazione italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente. Scopriamo tutti i dettagli.

La ricostruzione degli eventi

Secondo quanto emerso la cagnolina di Andrea Bocelli sarebbe caduta in mare mentre lui e la sua famiglia stavano trascorrendo una piacevole gita in barca.

Dispersa in mare Pallina non ce l’ha fatta, ed è morta per annegamento, a darne la triste notizia la stessa famiglia Bocelli che volle con un umile saluto omaggiare la dolcissima cagnolina per l’amore che aveva donato loro in tutti gli anni vissuti insieme.

La Procura apre un’indagine sulla morte di Pallina: ecco perchè

Poco dopo la notizia del decesso della cagnolina del tenore, il Presidente dell Aidaa, sporse denuncia, contro ignoti per i reati di abbandono di animali e negligenza colposa.

Nell’esposto, Lorenzo Croce, citò i proprietari di Pallina, ovvero il tenore Andrea Bocelli e sua moglie Veronica Berti, descritti come persone capaci di poter ricostruire ‘nei dettagli la vicenda di quanto accaduto sulla barca e sulle eventuali motivazioni per le quali la cagnolina è stata lasciata sola, fatto che ne ha determinato la caduta in mare e il conseguente annegamento’.

Dopo mesi da quell’istanza, la Procura di Tempio ha aperto in data odierna ‘un fascicolo a carico di ignoti’ al fine di stabilire come si siano svolti i fatti dai quali ne è conseguita la morte della cagnolina dell’artista toscano.