Crisi Governo, Conte punta a rafforzare le squadre di maggioranza

Tramite un post su Facebook il premier Conte avrebbe lanciato un’apertura a Renzi il quale nella serata avrebbe convocato una riunione di Italia Viva.

Conte
Conte avrebbe spiegato i piani del governo su Facebook.

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte avrebbe scelto il social online Facebook per parlare del difficile momento politico che l’esecutivo sta vivendo. Non solo però, l’altra funzione del post, secondo diverse fonti, sarebbe quella di creare un’apertura nei confronti di Matteo Renzi.

Il post sarebbe stato indirizzato a Matteo Renzi

La prossima settimana, dunque, si mostra ricca di impegni per il governo il quale avrà sul tavolo il Recovery Plan, il patto di legislatura e l’ipotesi di un rimpasto da dover discutere.

Il leader di Italia Viva avrebbe risposto ordinando una videoconferenza

Un programma che sa tanto di ultima chiamata per Matteo Renzi. Quest’ultimo, nel frattempo, avrebbe convocato in serata una videoconferenza con la cabina di regia di Italia Viva e i gruppi parlamentari di Camera e Senato.

“Sto lavorando anche a rafforzare la coesione delle forze di maggioranza e la solidità della squadra di governo. Senza queste premesse diventa arduo perseguire obiettivi che richiedono piena dedizione e acuta lungimiranza. E non consentono distrazioni, per rispetto dei cittadini e del momento che stiamo vivendo”.

Questo è un estratto di quanto scritto dal premier Conte su Facebook. Inoltre, all’interno del post, ha parlato dei prossimi impegni, uno su tutti il Recovery Plan, il quale dovrebbe consentire una ripartenza al nostro paese.

“Un piano che non appartiene a questo governo o alle forze di maggioranza che lo compongono, ma all’Italia intera. A questo riguardo, nella riunione di ieri sera, con tutte le forze di maggioranza abbiamo convenuto di portare al prossimo Consiglio dei ministri la nuova bozza aggiornata del Piano, in modo da poter proseguire le interlocuzioni con il Parlamento e le parti sociali e poi passare alla stesura dello schema definitivo”

Nonostante, quindi, non vi si ancora una vera rottura nel governo l’obiettivo è quello di mettere al sicuro il Recovery Plan ed approvare il prima possibile la sua nuova versione.