Delitto Melania Rea, “lavoro e permessi premio”: la nuova vita di Parolisi

Che fine ha fatto Salvatore Parolisi in carcere per il terribile delitto della moglie Melania Rea? Ecco la sua nuova vita tra lavoro e uscite premio.

Salvatore Parolisi oggi
Salvatore Parolisi

Il Delitto di Melania Rea ha sconvolto l’Italia, ma che fine ha fatto oggi il marito Salvatore Parolisi accusato dell’omicidio? Ecco le novità che sono emerse.

Il delitto di Melania Rea

Il caso di Carmela Rea, giovane mamma di 28 anni che tutti conoscevano come Melania, ha sconcertato l’Italia.

La terribile vicenda arriva da Somma Vesuviana dove la giovane viveva con suo marito, il caporalmaggiore dell’Esercito Salvatore Parolisi e la loro piccola Vittoria.

Melania viene uccisa con 35 coltellate e ritrovata in un bosco a Ripe di Civitella il 20 aprile 2011 pochi giorni dopo la sua apparente scomparsa durante una gita con la famiglia, come racconterà inizialmente il marito.

Le indagini portano a scoprire un quadro di tradimenti all’interno della casera e bugie da parte del marito che viene infine accusato del tremendo omicidio.

Salvatore Parolisi deve scontare vent’anni comminategli in va definitiva ed ora si trova nel carcere di Bollate, ma qual è la vota dell’ex caporalmaggiore oggi?

La nuova vita di Salvatore Parolisi

Le polemiche intorno alla figura di Parolisi non si sono mai spente. Per molti, l’uomo ha ancora numerosi lati oscuri e la vicenda che ruota intorno all’omicidio non è mai stata chiarita del tutto.

Anche la condanna e le notizie successive che sono emerse dal carcere hanno scatenato molte discussioni.

La vita di Parolisi nel carcere attualmente prosegue con un programma di reinserimento lavorativo come accade anche per gli altri detenuti.

L’obiettivo dello stage che frequenta sarà infatti permettergli di avere un impiego come centralinista di call center per una compagnia telefonica importante.

L’atttività è la medesima che già ha intrapreso un altro detenuto noto alle cronache, Alberto Stasi, in carcere per l’omicidio della fidanzata Chiara Poggi.

Come riportano vari siti tra cui caffeinamagazine la ditta che si sta occupando del progetto che permetterò a Parolisi di avere un suo stipendio è la “Bee4 altre menti” in opera dal 2013.

Oltre a ciò ha fatto molto discutere la possibilità richiesta dagli avvocati di Salvatore di poter avere la concessione di permessi premio. Parolisi potrebbe cosi uscire di carcere per ben 45 giorni all’anno.

La famiglia di Melania, in primis il fratello, si sono opposti fortemente all’eventualità:

“Per noi sarebbe come uccidere di nuovo Melania”.

Sia la pena inflitta in via definitiva nel 2016 infatti, sia l’eventualità di ulteriori alleggerimenti sarebbero per la famiglia un affronto per un delitto tanto efferato.

Melania Rea e Salvatore Parolisi
Melania Rea uccisa nel 2011 ed il marito Salvatore Parolisi