Cosa succede al tuo corpo secondo gli scienziati se stai un mese senza zucchero

Lo zucchero è un composto che troviamo in molti alimenti. Ma ti sei mai chiesto cosa succedere se per 30 giorni ne fai a meno? Ecco cosa dice la scienza.

cucchiaio di zucchero

Studi e ricerche scientifiche hanno messo in evidenza come lo zucchero crei dipendenza esattamente e forse anche più di alcol e droga.

A stare un mese senza zucchero cosa succede all’organismo umano? Prima di rispondere a questo quesito è importante sapere che cos’è lo zucchero, quali sono le proprietà ed i benefici.

Oggi una persona media consuma circa 24 chilogrammi di zucchero ogni anno (9 kg in più nei paesi industrializzati) e, per questo, molti studi scientifici hanno cercato di esaminare gli effetti positivi e negativi di questa popolare sostanza alimentare.

Lo zucchero è il nome generico dei carboidrati solubili dal sapore dolce, molti dei quali vengono utilizzati negli alimenti.

Gli zuccheri semplici, chiamati anche monosaccaridi, includono glucosio, fruttosio e galattosio.

Lo zucchero da tavola, lo zucchero semolato o lo zucchero bianco è il saccarosio, un disaccaride composto da glucosio e fruttosio.

Come detto La sostanza bianca che conosciamo come zucchero è il saccarosio, una molecola composta da 12 atomi di carbonio, 22 atomi di idrogeno e 11 atomi di ossigeno (C12H22O11).

I benefici dello zucchero sono molto più facili da dimostrare degli effetti dannosi.

Lo zucchero può avere molti effetti positivi sul metabolismo. Ecco quali sono.

Fonte di energia

Lo zucchero vanta un interessante apporto calorico che dà energia all’organismo umano e consente allo stesso di affrontare una giornata impegnativa.

Lo zucchero apporta quattro calorie per grammo, ma è privo di fibre alimentari, per questo è un ottimo ingrediente da aggiungere alle pietanze.

Diabete

Gli scienziati hanno dimostrato che il diabete è una patologia genetica: mangiare molti dolci e grassi può ridurre le funzionalità del pancreas, ma un consumo moderato non cagiona alcun rischio alla salute umana.

Salute della pelle

L’acido glicolico contenuto nello zucchero può essere molto utile per mantenere la salute della pelle.

Lo zucchero può aiutare ad eliminare le imperfezioni e ripristinare l’equilibrio degli olii della pelle.

Meno problemi di digestione

Molte persone usano lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio come mezzo per addolcire il cibo.

Purtroppo questo prodotto dolciario molto elaborato può causare problemi alla digestione.

Gli zuccheri sono costituiti solo da ingredienti naturali, che possono essere elaborati facilmente dal nostro metabolismo.

Benefici del sangue e dell’insulina

Molti alimenti che contengono glucosio sono dolci, ma il nostro organismo (e in particolare il fegato) ha un problema maggiore nel disassemblare il glucosio rispetto al fruttosio contenuto nello zucchero.

Per questo motivo, i livelli di insulina aumentano e consentono al nostro corpo umano di sentirsi più energico e potente.

Minerali e sostanze nutritive

Gli zuccheri contenuti nella canna da zucchero o nella barbabietola apportano all’organismo umano numerosi nutrienti e minerali.

Elementi come fosforo, calcio, ferro, magnesio e potassio non sono molto presenti nello zucchero raffinato industrialmente.

Benefici per l’ambiente

Lo zucchero è prodotto da risorse naturali senza l’uso di pesticidi e di altri componenti dannosi e non inquinanti per l’ambiente.

Questo non è il caso della produzione di dolcificanti artificiali industriali.

Effetti collaterali dello zucchero

Lo zucchero e i carboidrati raffinati sono considerati “calorie vuote” perché non contengono nutrienti utili all’organismo.

Alcuni alimenti ricchi di zuccheri sono eccessivamente lavorati: si pensi al fatto che alcune merendine e dolci industriali possono contenere fino a 12 cucchiaini di zucchero per porzione, una lattina di cola ne ospita sei e i Corn Flakes ne contengono 3.

Ecco di seguito gli effetti collaterali derivanti da un consumo eccessivo di zucchero.

Invecchiamento precoce

Un consumo eccessivo di zucchero può causare danni irreparabili al collagene ed elastina, cagionando la comparsa precoce delle rughe.

Troppo zucchero potrebbe anche contribuire ad uno squilibrio degli ormoni mestruali femminili, provocando la comparsa di acne.

Lo zucchero è anche il cibo preferito dei batteri e dei lieviti intestinali: il consumo eccessivo potrebbe portare a una flora intestinale squilibrata e a un’infiammazione cutanea, come l’eczema.

I cibi zuccherati creano dipendenza

Gli alimenti ricchi di zucchero rilasciano dopamina, simile a quella dei farmaci che creano dipendenza.

Gli integratori di cromo potrebbero aiutare a ripristinare la normale funzione dell’insulina e a contribuire al mantenimento dei normali livelli di glucosio nel sangue, oltre a ridurre il consumo di carboidrati e di zuccheri.

Basso livello di energia

Il glucosio è essenziale per la produzione di energia in tutto il corpo, tuttavia, è importante mantenere equilibrati i livelli di zucchero nel sangue ed evitare i picchi glicemici.

A seguito dell’eccessivo consumo di zucchero, il pancreas rilascia insulina che trasferisce il glucosio alle cellule: ciò comporta una scarica di energia.

Una volta esaurito, possiamo sperimentare un calo di energia ed il nostro organismo ricomincia a richiedere zucchero.

Non è difficile immaginare che più alto è il picco di zucchero, più estrema sarà il calo di zuccheri nel sangue.

Gonfiore addominale inspiegabile

Batteri e lieviti producono gas quando fermentano il cibo non digerito nel colon.

I batteri nocivi amano nutrirsi di zuccheri, mentre i bifidobatteri benefici, che amano gli ortaggi, non producono gas.

Una sovrapproduzione di gas può cagionare dolore addominale, crampi, gonfiore e flatulenza.

Sistema immunitario indebolito

Sapevi che il 70% del nostro sistema immunitario dipende dai batteri intestinali “buoni”?

È importante mantenere un buon equilibrio di batteri “buoni”.

Una dieta ricca di zuccheri alimenta i batteri “nocivi” e, di conseguenza, influenzerà negativamente il funzionamento del sistema immunitario.

Insonnia

Consumare cibi zuccherati comporta un rallentamento del metabolismo.

La serotonina è in gran parte prodotta nell’intestino ed è essenziale per la produzione di melatonina, necessario per favorire un buon riposo notturno.

Se si soffre di insonnia è bene ridurre l’apporto di zuccheri all’interno del regime alimentare.

Aumento di peso

Il glucosio è una delle principali fonti di energia per il corpo, ma se non viene utilizzato immediatamente come energia, il corpo immagazzina riserve lipidiche.

Senza zucchero per 30 giorni: che cosa succede secondo gli scienziati

30 giorni senza zucchero? Cosa succede all’organismo umano? Lo vuoi proprio sapere? Lo abbiamo testato in prima persona.

Maggiore concentrazione

Ecco la mia esperienza:

Le prime 2 settimane mi sono sentita un po’ confusa, non riuscivo a prendere sonno e ho sperimentato momenti di stanchezza e di malumore”.

Dopo circa 2 settimane qualcosa è cambiato: improvvisamente mi sono sentita più concentrata grazie ad una dieta sugar detox.

Maggiore energia

Da quando ho smesso di consumare gli zuccheri, i miei livelli di energia sono aumentati ed il mio fisico non è più zucchero-dipendente.

Quando mi sveglio mi sento più energica e alle 15.00 non devo lottare con la stanchezza pomeridiana”.

Pelle più compatta e radiosa

Senza zucchero per 30 giorni ha apportato benefici anche alla pelle:

ho una Zona T meno oleosa”.

L’eccessiva assunzione di zucchero può cagionare una pelle maggiormente sebacea, con il rischio della comparsa di acne e macchie cutanee.

Ciclo mestruale più regolare

Senza zucchero 30 giorni ha consentito al mio ciclo mestruale di regolarizzarsi”.

Un consumo eccessivo di zucchero altera il buon funzionamento degli ormoni sessuali e causa ritardi nel ciclo o può impattare sulla quantità di flusso ematico (ipermenorrea).

Perdita di peso

“Dopo 30 giorni senza zucchero ho finalmente perso tre chili e ho raggiunto il mio peso forma”.

Per mantenerlo è necessario reintegrare la dieta con l’apporto dello zucchero contenuto nella frutta fresca, frutta secca e nei carboidrati integrali.

 

Se per un breve periodo è possibile seguire una dieta sugar detox, è necessario dopo 4 settimane reintegrare il proprio regime alimentare con l’apporto di zuccheri semplici.

Ecco i buoni consigli a portata di click per evitare il consumo eccessivo di zuccheri raffinati ed industriali.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova App di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”