Aurora Grazini, medico indagato per omicidio colposo: le strazianti parole del nonno

Aurora Grazini è la ragazza di 16 anni morta dopo essere stata dimessa dall’ospedale. Ora uno dei medici è stato indagato per omicidio colposo.

Aurora Grazini
Aurora Grazini

Aurora Grazini era una ragazza di 16 anni piena di vita ma quella strana influenza non passava da troppi giorni: indagato il medico del pronto soccorso che l’ha dimessa.

Indagato medico del pronto soccorso

La ragazza di 16 anni è morta dopo essere stata dimessa dall’ospedale di Viterbo. Una influenza che si è trasformata in qualcosa che l’ha portata ad un epilogo terribile.

Le prime analisi sul corpo si sono svolte ieri – come evidenziano i media locali – e il medico legale tra 30 giorni comunicherà i risultati ottenuti. Nel mentre nella nota diffusa dai Carabinieri e Procura, si evince anche che è stato notificato un avviso di garanzia nei confronti di un medico dell’Ospedale di Belcolle:

“al fine di poter effettuare – con le tutele di legge – tutti gli accorgimenti necessari”

Nelle prossime ore si potranno quindi avere già delle anticipazioni sui risultati dell’autopsia e sulle indagini che continuano a tappeto. Il punto fondamentale è scoprire cosa abbia portato alla morte di questa giovane ragazza e perchè i medici non si siano accorti della gravità della situazione.

Le strazianti parole del nonno

Il nonno di Aurora è stato intervistato direttamente da FanPage, e nel suo dolore ha evidenziato che il medico in questione avrebbe prescritto un farmaco ansiolitico e una visita psicologica:

“urla, corri, presto…non respira”

Queste le parole della mamma – riportate dal nonno della ragazza – dopo che la giovane è stata vegliata tutta la notte viste le sue condizioni di salute.