Cerfoglio, sai cos’è? Ecco tutti i benefici che questa pianta ha sulla salute

Il cerfoglio è una piccola erba annuale che cresce fino a un’altezza di 38 centimetri.

cerfoglio
cerfoglio

Le sue foglie verde chiaro profumate all’anice, simili a felci, ricordano quelle delle cime delle carote.

La pianta preferisce che il terreno fertile e ben drenato fiorisca. All’inizio dell’estate, la sua fioritura bianca appare in piccole ombrelle come nell’aneto.

Cerfoglio: varietà principali

Antrisco – semplice o riccio;

Radice di cerfoglio (Chaerophyllum bulbosum) – Coltivato per la sua radice affusolata, simile alla pastinaca, che veniva utilizzata come verdura;

Cerfoglio selvatico o mucca prezzemolo (Anthriscus sylvestris);

Il cerfoglio fresco, come il prezzemolo, è una delle erbe a basso potere calorico. Tuttavia, le foglie e gli steli presentano quantità estremamente elevate di antiossidanti, vitamine, minerali e fibre alimentari.

Il cerfoglio, essendo un membro stretto della famiglia delle erbe di prezzemolo, contiene olii volatili essenziali come il metil-eugenolo (1-allil-2,4-dimetossibenzene).

L’eugenolo ha azioni antisettiche

Ha un’applicazione terapeutica in odontoiatria come anestetico locale e agente antisettico per le malattie dei denti e delle gengive.

È stato anche scoperto che l’eugenolo riduce i livelli di zucchero nel sangue nei diabetici; tuttavia, sono necessari ulteriori studi dettagliati per stabilire il suo ruolo.

È ricco di antiossidanti

Tra essi, ci sono i flavonoidi polifenolici, tra cui l’apigenina. Studi suggeriscono che l’apigenina funziona come neuroprotettore e può prevenire i pazienti con malattia di Alzheimer limitando il danno neuronale nel cervello. Ha anche scoperto di avere funzioni protettive contro il cancro.

Una delle migliori fonti di minerali 

Potassio, (4740 mg / 100 g) calcio, zinco, manganese, ferro e magnesio.

Il potassio è un elettrolita essenziale all’interno dei fluidi cellulari e corporei che aiuta a regolare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna contrastando gli effetti pressanti del sodio.

Il ferro è essenziale per la produzione di eme, che è un componente critico che trasporta ossigeno all’interno dei globuli rossi.

Il manganese è usato dall’organismo come co-fattore per l’enzima antiossidante, superossido dismutasi.

Inoltre, l’erba è anche ricca di molte vitamine antiossidanti, tra cui vitamina A, vitamina C, vitamina E e antiossidanti fenolici come zeaxantina, luteina e criptoxantina.

Il cerfoglio fresco contiene molte vitamine essenziali come riboflavina (vitamina B-2), niacina (vitamina B-3), piridossina (vitamina B-6) e tiamina (vitamina B-1).

Queste vitamine svolgono un ruolo vitale nel metabolismo dei carboidrati, dei grassi e delle proteine, agendo come coenzimi all’interno del corpo umano.

Le foglie secche di questa erba compongono:

69% dei folati,
83% di vitamina C,
195% di vitamina A,
71% di piridossina 134% di calcio,
399% di ferro e
80% di zinco.