Roberta Ragusa, i segreti della mansarda di Antonio Logli: ora vuole la revisione del processo

Il caso di Roberta Ragusa è ancora “aperto” e ora spuntano i dettagli importanti della mansarda di Antonio Logli. Non solo, perché il nuovo avvocato chiede la revisione del processo

Roberta Ragusa
Roberta Ragusa

Il caso di Roberta Ragusa viene ampiamente discusso non solo per la mancanza oggettiva del corpo della donna, ma anche per la richiesta di Antonio Logli che ha lasciato tutti senza parole.

La richiesta di revisione del processo

Antonio Logli è in carcere per scontare la sua pena definitiva di 20 anni, con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere nei confronti della moglie – scomparsa tra il 13 e il 14 gennaio 2012.

Il nuovo avvocato di Logli ha annunciato che chiederà la revisione del processo, avendo a disposizione nuovi elementi utili. Enrico De Martino – legale di Logli – è stato ospite alla trasmissione di Rete 4 Quarto Grado e, come si legge anche sul Tirreno, ha dichiarato:

“sono stato contattato da un avvocato e altre persone per telefono e via mail. ci sono un paio di elementi nuovi da valutare”

Un annuncio che non è passato inosservato, considerando che si è ora pronti a valutare nuovi elementi: ma quali sono?

In studio anche la figlia di Roberta e Antonio, che ha parlato in diretta del suo ricordo della mamma.

I segreti della mansarda di Antonio Logli

Durante la trasmissione è andato anche in onda un video inedito della mansarda di Antonio Logli, ovvero quella utilizzata per chiamare l’amante Sara Calzolaio ogni notte.

I Carabinieri del Ros hanno perquisito la casa un anno dopo la scomparsa della donna – 22 febbraio 2013 – e si soffermano su vari elementi ma soprattutto sui regali di Natale. Perché questo interesse?

“questi sono i pacchi di natale a circa tre metri in diagonale sull’ingresso”

Questi pacchi sono stati definiti importanti in merito al racconto fatto proprio dall’uomo: sembra infatti che Logli fosse caduto giù dalle scale dopo essere inciampato su questi pacchi, per poi finire addosso alla moglie tre giorni prima della sua scomparsa.

Un incidente strano per Roberta, che aveva giudicato “sinistro” come dai racconti scritti all’interno della sua agenda:

“potrebbe aver perso la memoria”

Questo quanto pensato dal marito, mentre per gli inquirenti potrebbe essere stato un primo tentativo di omicidio. Dal video di Quarto Grado si notano i Carabinieri del Ros ricostruire la scena descritta da Logli.

Dopo questo continuano a cercare tra gli oggetti: il dubbio rimane, quella caduta è stata un incidente o un tentativo di omicidio?