Roma: stop ai parcheggi “di taglio” e fioccano multe

Roma: stop ai parcheggi di trasverso, da oggi cambia storia

Sono un vero e proprio incubo per i vigili e per i guidatori: basta girare per le strade di Roma per rendersi immediatamente conto che le Smart sono parcheggiate dappertutto.

Ogni volta che sembra esserci un buco libero, ecco che sono parcheggiate di traverso e sale la rabbia dei guidatori alla ricerca di un parcheggio.

I proprietari delle Smart si sono ritrovati sul parabrezza un’ammenda di 41 euro di multa per “posizione non conforme alla segnaletica”.

Una regola contenuta all’art. 157 del Codice della strada, ma che i cittadini della Capitale spesso si dimenticano di mettere in pratica.

In effetti, anche le stesse dimensioni del veicolo inducono in tentazione a “infilare” l’auto di traverso.

La lunghezza di una Smart è 2,70 metri e la misura di uno stallo di sosta va dai 2,30 ai 2,50 cm, ben si comprende che una parte del veicolo, seppur smart, sporgerà sempre.

Capitale: ondata di contravvenzioni in capo ai proprietari della Smart

I vigili del Comune della Capitale hanno sanzionato tutti i proprietari delle Smart parcheggiate trasversalmente, in quanto la normativa prevede che debbano essere parcheggiate parallelamente al marciapiede.

Gabriele Di Bella, storico dirigente sindacale della Polizia ha sottolineato che:

“Parcheggiare la propria auto perpendicolare al marciapiede costituisce un grave pericolo soprattutto per i motociclisti”.

Inoltre, nel caso in cui l’auto posteggiata trasversalmente venga coinvolta in un incidente, si può andare incontro a un concorso in omicidio stradale.