Arrestato Casimiro Lieto, ex autore Rai: “Sentenze tributarie pilotate”

L’indagine condotta dalla Guardia di Finanza, relativa alle sentenze pilotate nella Commissione Tributaria di Salerno, ha portato a diversi arresti. In manette anche Casimiro Lieto, manager Rai che la Lega avrebbe voluto alla guida di Rai1.

Casimiro Lieto

Le accuse al Casimiro Lieto sarebbero quelle di concorso in corruzione. Avrebbe, infatti, promesso un posto di lavoro al figlio del presidente della quarta sezione della commissione tributaria e pilotato 230.000.

La Rai ha già avviato il licenziamento

Sono stati tanti i programmi curati da Casimiro Lieto, illustre manager, fino ad oggi, di Mamma Rai. Da Sanremo a Pavarotti and Friends, da Telethon alla Prova del Cuoco. A portarlo alla ribalta proprio Elisa Isoardi nella trasmissione culinaria, ex, all’epoca di Matteo Salvini. Tanti programmi di intrattenimento quanti di informazione. Al momento, l’autore televisivo era impegnato soltanto a Rai2, con Simona Ventura ne La Domenica Ventura.

I motivi dell’arresto

Casimiro Lieto è imputato di ben 13 capi di imputazione, insieme all’ex giudice tributario Antonio Mauriello, e al presidente della IV sezione del Consiglio tributario regionale di Salerno, Fernando Spanò. Da quanto si evince su Tg Com, nell’ordinanza Pietro Indinnimeo afferma:

si accordavano per la corresponsione di un’utilità, consistente nell’individuazione e messa a disposizione, a favore di Fernando Spanò di un posto di lavoro a beneficio di Franco Spanò, figlio del predetto Ferdinando, al fine di pilotare l’iter procedimentale e condizionare favorevolmente l’esito di un procedimento tributario di 229.086 euro

L’episodio, avvenuto nel 2017, avrebbe avuto, dunque, il fine di far assumere il figlio del giudice, dopo aver sistemato una cartella esattoriale. Le indagini che hanno portato all’arresto, includevano anche delle intercettazioni telefoniche.