Le mele opaline non diventano mai marroni, ma sono sicure da mangiare?

Che ci crediate o no, le mele opaline sono, in realtà, molto simili ad altri tipi di mele.

mele opaline
mele opaline

Le mele sono ricche di incredibili benefici per la salute: perdita di peso, protezione del cuore, riduzione del rischio di diabete e molti altri.

Non solo sono buone, ma hanno anche un buon sapore! L’unico problema è che le fette che confezioniamo per pranzo sono sempre un marrone poco appetitoso quando le tiriamo fuori dal frigorifero.

Le fette di mela diventano marroni perché gli enzimi chiamati polifenolossidasi (PPO) nella polpa del frutto reagiscono con l’ossigeno presente nell’aria.

La reazione chimica fa passare il frutto da un giallo tenue a un marrone dall’aspetto marcio, secondo Scientific American.

Fortunatamente, c’è una mela che puoi raccogliere al supermercato che non diventerà marrone per un p ‘: la mela opalina.

Mele opaline sono buone per la salute?

Le mele opaline sono naturalmente a basso contenuto di PPO, il che significa che rimarranno croccanti e bianche molto tempo dopo averle tagliate.

Forse ti starai chiedendo se la modificazione genetica ha un ruolo nel tenere a bada lo scurimento del frutto. In effetti, potresti anche chiederti se le mele Opaline sono sicure da mangiare perché possono fare qualcosa che la maggior parte delle mele non può fare.

Ma, secondo il sito Web Opal, rappresentano la prima mela ad essere verificata dal Progetto Non-GMO, il gold standard per la certificazione. “Comprendiamo che alcuni consumatori sono preoccupati per i prodotti di organismi geneticamente modificati (OGM) e abbiamo ritenuto importante chiarire [che] la caratteristica naturale non bruno è proprio questo – naturale”, ha dichiarato Keith Mathews, CEO di FirstFruits Marketing, in un comunicato stampa.

La mela Opalina è, in realtà, un incrocio tra una Golden Delicious e una mela Topaz ed è croccante con un sapore dolce e floreale. Inoltre, ha ancora tutti i benefici per la salute di ogni altra mela.

Anche se FirstFruits Marketing non pubblica dati nutrizionali per le mele Opal (né è richiesto), il valore nutrizionale della mela gialla dovrebbe essere simile, se non uguale, a tutte le altre mele al supermercato.

Secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, la mela media di qualsiasi tipo ha in genere 23 grammi di zucchero, 5,4 grammi di fibre e meno di 1 grammo di proteine ​​e grassi.

Anche se non ci sono dati pubblicati sulle mele Opal e sul loro contenuto di antiossidanti, si può presumere che, proprio come i loro cugini di mele, la loro polpa bianca è ancora una buona fonte di acido clorogenico, l’unico antiossidante che si trova invece in maggiori concentrazioni all’interno del frutto di sulla buccia.

Per le varietà di mele testate, la polpa conteneva ancora in media circa l’84 percento del contenuto totale di antiossidanti del frutto. E le mele Opal possono anche preservare gli antiossidanti meglio delle altre mele semplicemente perché non si scuriscono più rapidamente.

Il processo di ossidazione – in realtà – ruba parte del contenuto antiossidante della mela. Pertanto, la mela opalina è buona per la salute, solo che segue un processo diverso di maturazione e inscurimento, rispetto alle mele classiche.