Corea del Nord, nuovo lancio di missili: Kim mette in guardia Usa e Seul?

Dalla Corea del Nord lanciati due missili balistici a corto raggio verso il mar del Giappone

Corea del Nord
Corea del Nord

Nelle passate ore la Corea del Nord si è resa nuovamente protagonista del lancio di due missili balistici a corto raggio dalla sua costa orientale. A confermarlo è l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap che ha raccolto le dichiarazioni del Capo di Stato maggiore della Corea del Sud. Ulteriore conferma arriva dagli Usa che alla Cnn hanno chiarito che il lancio di missili non ha rappresentato alcuna minaccia per il Paese.

Avvertimento a Corea del Sud e Usa?

Il nuovo test missilistico messo a segno da Pyongyang potrebbe rappresentare un modo con il quale il leader nordcoreano, Kim Jong-un, intende protestare contro le esercitazioni militari congiunte tra Seul e Washington in programma nelle prossime settimane in Corea del Sud.

Il medesimo segnale di dissenso era giunto già la scorsa settimana, precisamente il 25 luglio, in occasione del lancio di altri missili da parte della Corea del Nord. Anche in quel caso si trattava di due razzi a corto raggio, apparentemente di nuova progettazione, caduti nel Mar del Giappone dopo un volo ad un’altezza di 50 km, rispettivamente per 430 e 690 km.

Due nuovi missili nel mar del Giappone

Il nuovo lancio si è consumato alle prime luci di oggi, mercoledì 31 luglio. L’agenzia Yonhap, citando fonti istituzionali della Corea del Sud, ha spiegato:

“I proiettili sono stati lanciati dalla penisola di Hodo nella provincia di South Hamgyong, sulla costa orientale del paese”.

I nuovi razzi avrebbero volato per circa 250 km ad un’altitudine di 30 km prima di finire nel mar del Giappone. Secondo il ministro della Difesa sudcoreano, si tratterebbe di modelli differenti da quelli impiegati nel precedente lancio, ma non è ancora stata fatta chiarezza in merito.

“Siamo al corrente della notizia, continuiamo a monitorare la situazione”,

ha invece commentato un rappresentante dell’amministrazione Usa alla Bbc.