Ora legale, abolizione rinviata: ecco cosa succederà adesso

Domenica 31 marzo ritorna l’ora legale ma non sarà l’ultima volta come pre annunciato visto che l’abolizione è stata rinviata. Ecco tutti i dettagli

Ora legale
Ora legale

Tutti pronti al ritorno dell’ora legale e dei suoi effetti, sentiti da molti italiani. Nonostante tutto, questa sarebbe dovuta essere l’ultima volta – mentre invece si è deciso di rinviare l’abolizione.

Abolizione ora legale

Domenica 30 marzo non sarà l’ultima volta – come preannunciato dalla Commissione Europea– dello spostamento delle lancette, perché la richiesta di abolizione è stata demandata.

Questa situazione andrà quindi avanti sino al 2021, quando si riprenderà in mano la situazione decidendo sul da farsi. La Commissione Europea aveva indetto una proposta molto interessante, dove si chiedeva di eliminare il passaggio dell’orario entro la fine del 2019 con l’introduzione di un orario fisso per tutta la durata dei 365 giorni.

Per ora nulla, quindi l‘ora solare tornerà nelle nostre case come di consueto ad Ottobre.

La proposta della Commissione

Qualche mese fa la Commissione Europea ha avanzato una proposta particolare, che consentiva alle persone di non dover più variare l’orario a Marzo e Ottobre.

Un annullamento che si sarebbe dovuto vedere già a partire dal 2019 ma saremo costretti ad attendere – previa conferma – il 2021. Vista l’indecisione si sta pensando ad un referendum al fine che siano gli stessi cittadini a determinare se questo tipo di orario piaccia o meno, arrivando ad un finale concreto.

In Germania si concorda per l’abolizione mentre il Regno Unito gradisce la situazione così come si presenta attualmente. Entro Aprile del 2020 la decisione dovrà quindi essere presentata e presa demandando la sua eliminazione – o conferma – dopo il 2021.

Nel mentre, in questo nostro articolo, vi spieghiamo cosa fare domenica 30 marzo in vista dell’ora legale.