Pomeriggio 5, parla il padre naturale di Giuseppe ‘distrutto dal dolore’: “La mia ex moglie

E’ distrutto dal dolore, Felice Dorice, padre naturale del piccolo Giuseppe ucciso a Cardito dal compagno della sua Ex-moglie, verso cui infligge pesanti accuse. Ecco cosa ha dichiarato ai microfoni di Barbara D’urso nel corso della diretta di Pomeriggio 5.

Felice Dorice, intervistato a Pomeriggio 5

E’ straziato dal dolore, Felice Dorice, padre del piccolo giuseppe brutalmente assassinato dal compagno della sua ex moglie Valentina.

Oggi pomeriggio, è stato intervistato da Barbara D’Urso durante la diretta di Pomeriggio 5. L’uomo, che non si da pace per la terribile tragedia, non ha rilasciato molte dichiarazioni alla D’urso.

Per lo più il Signor Dorice, ha utilizzato il canale per rivolgersi alla sua ex moglie, la quale da tempo inventava scuse di ogni genere pur di non fargli vedere i suoi figli, non rispondendo spesso alle sue insistenti telefonate. Ecco che cosa ha dichiarato:

“Oramai i rapporti con Valentina erano interrotti da tempo, non mi rispondeva nemmeno più a telefono quando volevo vedere i miei figli. Io insistevo ma lei niente, trovava sempre scuse”

poi continua, in riferimento alla morte di suo figlio Giuseppe e alla sorellina Naomi:

“Non mi so spiegare come sia potuto accadere una cosa del genere, troppo dolore. Non riesco nemmeno a parlare. Sono andato al Santobono per andare a trovare Neomi e accertarmi delle sue condizioni”

I parenti del piccolo Giuseppe: “Vogliamo giustizia”

Gridano giustizia i parenti del piccolo Giuseppe, ucciso dal patrigno attualmente recluso in carcere. La madre di Felice Dorice, racconta alla D’Urso di non aver avuto mai un buon rapporto con l’ex nuora Valentina, il fratello invece del Signor Dorice ha parlato dello straziante momento in cui la polizia ha annunciato alla famiglia la tragica notizia:

“Mio fratello si è sentito male, è stato chiamato in Commissariato e lì ha saputo della morte del figlio. Vogliamo giustizia”

A seguito della gravissima tragedia, la famiglia Dorice, hanno fatto richiesta di avere la tutela degli altri due figli minorenni. Poi con profondo senso di colpa hanno dichiarato:

“Non abbiamo mai saputo delle violenze altrimenti saremmo intervenuti, siamo andati in ospedale a trovare Noemi”.

La zia di Giuseppe contro Valentina: “Non puoi essere definita una madre”

Dopo le dichiarazioni della madre e del fratello di Felice,  le parole della Zia, cariche di rabbia e dure come macigni, rivolte a Valentina, l’ex cognata. La donna non riesce neanche a pronunciare il suo nome, ecco il duro attacco in diretta:

“Quella donna non si può definire mamma. Non è possibile permettere che i tuoi figli vengano maltrattati e che soffrano perché picchiati”

poi continua, rabbiosa, in quanto non riesce a spiegarsi come una cosa del genere possa essere accaduta, come un fatto così grave che si perpetrava da tempo, non sia stato denunciato prima:

“A cosa serviva questo uomo? E’ un mostro, lo usava solo per andare a letto”

Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti sul caso. Nessuno potrà riportare indietro il piccolo Giuseppe, ma che almeno venga fatta giustizia, per la sua tragica morte.