Home Casi Attentato Torri Gemelle, l’11 settembre 2001 continua a mietere vittime tra i...

Attentato Torri Gemelle, l’11 settembre 2001 continua a mietere vittime tra i Vigili del Fuoco

CONDIVIDI

A 18 anni dall’attentato delle Torri Gemelle, avvenuto l’11 settembre 2001, l’attentato terroristico continua a mietere vittime

Attentato Torri Gemelle, l'11 settembre 2001 continua a mietere vittime
Attentato Torri Gemelle

Sono trascorsi ben 18 anni dall’attentato delle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001, eppure oggi si vedono ancora gli strascichi che quel tragico evento si è portato dietro.

I morti a causa dell’attentato dell’11 settembre

L’11 settembre 2001 sono avvenuti una serie di quattro attacchi suicidi, che hanno provocato la morte di 2.996 persone e il ferimento di oltre 6.000.

Gli attacchi sono stati organizzati e realizzati da un gruppo di terroristi aderenti ad al-Qāʿida, che si è spinto contro obiettivi sia civili che militari nel territorio degli Stati Uniti.

L’attentato terroristico che ha sconvolto gli Stati Uniti e il mondo intero, e che continua a essere citato dall’opinione pubblica come il più grave attacco dell’età contemporanea, continua a mietere vittime anche nel 2019.

I nomi di coloro che continuano a morire, a causa dell’accadimento dell’11 settembre, vengono aggiunti nel Memoriale che commemora le quasi 3 mila vittime dell’attentato terroristico di al-Qāʿida.

A causa dell’impatto, sono morte 2.996 persone, ma molte altre negli anni successivi. Si stima siano circa 3 mila i casi di tumore provocati dal fumo respirato per almeno tre mesi dal giorno dell’attentato del 2001.

Vigili del Fuoco e poliziotti

Tra le principali vittime dell’11 settembre, i Vigili del fuoco. Ne sono morti 343 pompieri morti per l’attacco, mentre altri 200 negli anni successivi. Le cause del decesso sono malattie del sistema respiratorio o digerente, e conseguenze di traumi e infortuni.

Nel 2009 sono morti già 8 pompieri, mentre nel 2018 ne sono scomparsi 26. Nel settembre 2014, i vigili del fuoco Daniel Heglund, Howard Bischoff e Robert Leavers sono morti lo stesso giorno.

Vittime non solo tra i pompieri, ma anche nei corpi di polizia. Lo scorso mese, ad esempio, è morto di cancro il detective Luis G. Alvarez, che nei mesi successivi all’attacco terroristico aveva indagato nella zona del World trade center. Nel 2018 sono ben 15 i poliziotti scomparsi.